05 nov 2015

Capitolo 71 Controversia in Svizzera giugno 1955

Volando sopra la Francia, William Branham guardò giù sopra un mosaico di campi di varie tonalità di verde. I fiumi serpeggiavano tra le colline. Le strade attraversavano il paesaggio a volte intersecandosi con piccoli villaggi e altre volte perdendosi in un labirinto di strade cittadine. Nuvole come palle di cotone disegnavano sul terreno ombre a pois. Le colline divenivano sempre più grandi fino a quando divennero montagne. Alla fine vide il lago di Zurigo che sembrava un serpente verde blu in riposo in una lunga valle incurvata tra le vette alpine. Era una città situata all’estremità nord ovest del lago. Subito dopo scorse l’aeroporto. Il suo aereo cominciò ad atterrare in quella che sembrava una tranquilla valle. In realtà, egli stava atterrando in una tempesta di polemiche.
Bill atterrò a Zurigo, in Svizzera, il Sabato 18 giugno 1955. In viaggio con lui c’erano Billy Paul Branham; Fred Bosworth della Florida; Miner Arganbright di Los Angeles, California; e George Gardner di Birmingham, New York. Arganbright e Gardner avevano organizzato questi incontri con il sostegno del Full Business Men’s Fellowship International (FGBMFI). Era stato programmato che Bill predicasse per nove giorni presso il più grande stadio di Zurigo. Il dottor Adolf Guggenbuhl era un avvocato svizzero, proprietario d’albergo e leader del FGBMFI. Diresse le pratiche in Svizzera e servì anche come interprete per lo staff evangelistico americano.
Effettivamente la controversia iniziò la settimana prima con l’arrivo di un altro famoso evangelista americano, Billy Graham, che era al suo ultimo servizio a Zurigo il giorno stesso in cui arrivò Bill.
Quella sera Bill voleva andare a sentire parlare Billy Graham, ma, stanco del suo lungo viaggio in aereo, nel pomeriggio schiacciò un pisolino nella sua stanza dell’albergo e si svegliò troppo tardi per andare alla riunione di Graham. Fortunatamente poté ascoltarlo alla radio nella sua stanza. Quando Billy Graham predicò che Gesù Cristo era Dio stesso che si è manifestato in carne umana, Bill gridò, “Amen”! Il più forte che poté, perché questo era anche il suo messaggio.
Quella notte vide una potente visione. Gli sembrava di essere in aria guardando il grande pianeta terra! I continenti d’Europa e Africa erano al di sotto di lui, con tutte le colline e le montagne nelle loro corrette altezze secondo il modello in scala. Sulla vetta più alta della catena montuosa delle Alpi, vicino al confine tra la Germania e la Svizzera, un’aquila tedesca covava. L’uccello guardava un uomo a cavallo.
L’uomo sembrava un aristocratico inglese vestito in abito tradizionale inglese per l’equitazione – giacca rossa, berretto rosso, pantaloni bianchi e stivali alti in pelle. L’aquila con occhi aguzzi, osservava quest’uomo cavalcare attraverso tutta l’Europa e giù verso la bassa Africa, dirigendosi verso il Capo di Buona Speranza. Bill sentì l’angelo del Signore dire: “Tutti hanno peccato e sono privi della gloria di Dio”. La visione lo lasciò debole, stordito e agitato.
La domenica mattina si svegliò al fragore delle campane della chiesa che risuonavano in tutta la valle. Zurigo aveva così tante campane che suonavano in una sola volta che Bill ironizzando disse che doveva essere incominciato il millennio. Durante la colazione, il dottor Guggenbuhl mostrò un pungente articolo di giornale sulla crociata di Billy Graham in Svizzera che era appena termina. Questo articolo non aveva nulla di buono da dire sul reverendo Graham. Il suo vestito era troppo costoso, la sua colonia era troppo forte e i suoi capelli erano troppo ondulati, come se avesse trascorso ore in un salone di bellezza per prepararsi. Al reporter non piacque lo stile della sua predicazione. Egli riportava inoltre che il signor Graham agitava selvaggiamente le braccia e gridava come un venditore che cerca di vendere sapone.
Bill non era estraneo agli attacchi dei media, ma mai prima aveva visto qualcuno essere criticato in modo così furioso su tali frivoli dettagli. Il dottor Guggenbuhl spiegò che questo non era veramente contro l’aspetto e i manierismi del signor Graham. Billy Graham predicava la suprema divinità di Gesù Cristo, che è in contrasto con la dottrina della più antica Chiesa Riformata Svizzera, – la più grande e più influente denominazione cristiana in Svizzera. Le Chiese Riformate seguono gli insegnamenti di Ulrich Zwingli, il più importante riformatore protestante della riforma Svizzera. Zwingli tenne di poco
29
conto la nascita verginale di Cristo, insegnando invece che Gesù era il figlio naturale di Giuseppe e fu solo chiamato il Figlio di Dio.
Bill pensò: “Se criticano un uomo distinto come Billy Graham, che diranno di me”?
Il Lunedì sera, la prima sera della sua campagna, Bill parlò al pubblico per una mezz’ora, cercando di stimolare la loro fede e prepararli per il servizio di preghiera. “Non pretendo di essere un guaritore. Gesù Cristo è l’unico Guaritore. Io non condanno i medici, gli ospedali o la medicina – questi sono doni di Dio per noi. Né pretendo di prendere il posto del medico. Ma ci sono molte cose che i medici non possono fare. Dato che è vero, abbiamo il diritto di chiedere a Gesù di aiutarci. Credo che Egli lo farà. Per quasi dieci anni L’ho visto guarire decine di migliaia di persone nel mio ministero: ciechi, storpi, zoppi, e paralitici. L’ho visto risuscitare tre persone dai morti, due dei quali negli Stati Uniti e uno di loro in Finlandia. È lo stesso Signore Gesù oggi come lo era quando camminava sulla terra.
“Durante il suo ministero terreno, anche Gesù risuscitò tre persone dai morti: la figlia di Giairo, il figlio della vedova di Nain e Lazzaro. Avrebbe potuto risuscitarne di più se il Padre glieLo avesse mostrato.
“Ricordate quando Gesù era alla piscina di Bethesda, si fermò presso un uomo disteso su una barella. L’uomo era ammalato da 28 anni, quindi la malattia non stava per ucciderlo, il luogo era affollato di persone che erano in condizioni peggiori di questa persona. Gesù guarì solo quell’uomo. Perché? Lo guarì, perché aveva visto l’uomo in una visione. Quando i farisei interrogarono Gesù in proposito, Egli disse “In verità, in verità, vi dico, il Figlio non può fare nulla da Se stesso, ma quello che vede fare dal Padre, quello Egli fa similmente”.
“Ora cerchiamo di essere riverenti e teniamo il giusto atteggiamento verso il Signore Gesù. Il vostro atteggiamento verso qualsiasi dono Divino determinerà quali risultati otterrete da essi. La donna malata che toccò il bordo della veste di Gesù sentì la Sua forza, ma il soldato che bendò gli occhi di Gesù e Lo colpì dicendo: Se sei un profeta, di’ chi Ti ha colpito, quel soldato non sentì nulla. Tutto dipende con quale atteggiamento ci si avvicina a Lui”.
Bill continuò su questa linea, cercando di spiegare il suo insolito ministero utilizzando esempi del Nuovo Testamento. Quando chiamò la linea di preghiera, la prima persona che venne avanti fu una giovane donna. Bill disse: “Ognuno comprende che questi miracoli non possono essere fatti da un uomo. Sono sicuro che voi cristiani apprezzerete la mia posizione qui. Io rappresento il vostro Signore e Salvatore, Gesù Cristo.
“Ora qui c’è una giovane donna. Non l’ho mai vista prima in vita mia. Noi viviamo a migliaia di chilometri di distanza. Ma Dio sa tutto su di lei. Questo è esattamente come il momento in cui Gesù si fermò ad un pozzo in Samaria e parlò abbastanza a lungo con una donna finché afferrò il suo spirito. Egli vide una visione dei problemi di lei e disse: ‘Hai cinque mariti e l’uomo con cui stai vivendo non è uno di loro’. Lei rispose, ‘Signore, riconosco che Tu sei un profeta. Quando arriva il Messia, anch’Egli ci dirà cose del genere’. Gesù disse: ‘Io che ti parlo, son desso’. Vedete, rivelare quelle cose segrete era il segno del Messia. Egli è lo stesso oggi”.
Bill parlò brevemente con la giovane donna. Poi la vide ridursi in una visione, e il suo segreto fu rivelato. Bill disse: “Questa donna è una cristiana. Ha problemi alla gola – tonsillite. Sento un medico che le dice che devono essere rimosse. Lei ha anche perdite di sangue proveniente dal suo intestino. Parla inglese. Non è della Svizzera; viene dalla Germania. Siete venuta qua con il treno e stasera dovete ritornare. A casa avete una nonna che sta morendo di cancro e voi volete che anche lei sia guarita. Se questo è vero, alzate la mano in modo che il pubblico possa vedere”. Dopo che alzò la mano, Bill disse: “Vada, imponga le mani sulla nonna, perché così dice lo Spirito Santo, andrà a casa guarita, nel nome del Signore Gesù Cristo”. Molti miracoli e visioni seguirono.
Il giorno successivo, gli articoli dei giornali di Zurigo criticarono Billy Branham peggio di Billy Graham. Le Chiese Riformate lo definirono un ingannatore e ciarlatano e misero in dubbio la sua sincerità e la sua motivazione. Questa critica non ridusse le dimensioni della folla quella sera (quasi 100.000), ma mise dei dubbi nella mente di molte persone sedute nello stadio.
Quando Bill fu pronto per pregare per i malati e i bisognosi, combatté sotto il peso dei loro dubbi. Sulla piattaforma ove egli poteva concentrarsi su una persona alla volta, il suo dono operò facilmente ma non tra il pubblico come avrebbe dovuto. Ciò ostacolò la sua intera campagna, perché lo
30
scopo del suo discernimento era quello di accrescere la fede delle persone in modo che chiunque potesse ricevere la guarigione necessaria da Gesù Cristo.
Quella sera, quando la prima persona nella linea di preghiera si fermò davanti a lui, Bill disse: “L’uomo comincia ad allontanarsi da me”, il che significava che stava guardando l’uomo che si riduceva in una visione. “Egli ha un cancro che iniziò nel suo fianco ed è ora passato nel fegato. A meno che Dio non lo guarisca, egli presto morirà”. Uscendo fuori dalla visione, Bill disse al pubblico: “Ora non v’è nulla che potete nascondere. Quella voce che parlò un momento fa non ero io, vostro fratello. Era Gesù Cristo, mediante la mia voce. Cosa succederà in seguito dipende dall’approccio di quest’uomo; quello che ne pensa, deciderà cosa riceverà. Apparentemente l’uomo credeva che Gesù Cristo fosse lì ed era in grado di guarire, perché dopo che Bill pregò per lui, disse che si sentiva diverso.
La terza persona nella linea era una donna. Bill disse: “Non so nulla di questa signora. Più parlerò con lei, più il Signore Gesù mi rivelerà attraverso la visione. Se Dio mi dirà perché siete qui Lo riceverete come vostro Guaritore? Vi vedo in fase di esame da parte di un medico che dice che avete bisogno di rimuovere la cistifellea. Voi non volete operarvi, per questo motivo siete qui stasera. Vi vedo in una stanza che pregate per questa opportunità. Questo è vero. La vostra fede vi ha salvata. Nel nome di Gesù Cristo, siete guarita”.
Bill poteva sentire ondate di dubbio provenire da tutto lo stadio. Molte persone sembravano avere lo stesso atteggiamento che avrebbero avuto ad una partita di calcio. “Per favore, gente, non alzatevi e non andate in giro”, disse Bill. “È molto irriverente. Disturbate lo Spirito”. Egli discernette i problemi di parecchie altre persone nella linea di preghiera, poi girato verso il pubblico, indicò una sezione di posti a sedere e disse: “Che ne è di voi laggiù? Credete con tutto il vostro cuore? Questo è misterioso per voi, perché il soprannaturale non vi è mai stato insegnato. Non lo comprendete. La stessa luce che unge me ha ondeggiato sopra quella parte del pubblico per tre volte da che sono qui – e voi non volete convincervi. In questo momento ognuno di voi dovrebbe essere in piedi, guarito. Egli è qui! Dovete solo accettarlo”.
Gradualmente lo scetticismo diminuì e la fede sorse. Centinaia di persone in mezzo al pubblico, dichiararono la loro guarigione nel nome di Gesù. Quando Bill fece la chiamata all’altare, 10.000 persone si alzarono per arrendere la propria vita a Gesù Cristo. Una scena simile si ripeté ogni sera, così che alla fine della settimana, il suo sponsor stimò che 50.000 persone avevano accettato Gesù come loro Salvatore nel corso di questa campagna. Non tutte queste persone erano Svizzere. Durante la settimana migliaia di persone si riversarono in Zurigo provenienti da tutta l’Europa centrale per ascoltare Bill predicare. Miner Arganbright contò 180 autobus provenienti dalla Germania allineati nel parcheggio dello stadio. Durante il giorno, molti stranieri entravano in città, tanto che ogni luogo pubblico era pieno di attività. Per evitare eventuali problemi che la sua presenza avrebbe potuto causare, Bill trascorse la maggior parte del suo tempo libero nella sua camera d’albergo, tranne che per una mattina alla fine della settimana, quando l’angelo del Signore gli disse direttamente, “Esci e scendi in riva al lago”.
Bill chiese al figlio di andare con lui. Billy Paul pensò che fosse una cattiva idea. “Papà, qualcuno ti riconoscerà. Allora sarai nei pasticci in mezzo alla folla e ci vorrà la polizia per tirarti fuori”.
“Beh, il Signore mi sta dicendo di scendere sulla riva e quindi è meglio andare”.
A malincuore, Billy Paul seguì suo padre. A motivo che la Svizzera non era stata bombardata durante la seconda Guerra Mondiale, Zurigo conservava il suo fascino storico in buone condizioni, con molte strade in ciottoli ed edifici in mattoni di centinaia di anni riccamente decorati.
Il lungolago si estendeva in un parco turistico con erba e alberi, fiori e fontane, passeggiate di fronte agli hotel e sentieri ben curati lungo la spiaggia. Bill vagò lungo la costa, godendo del sole quanto del pittoresco paesaggio che lo circondava. Si sentiva bene fuori, tenendo in esercizio le sue gambe. Billy Paul era nervoso per le centinaia di persone sulla spiaggia, alcune sedute su panchine o distese su coperte, altre passeggiavano su e giù per la riva. Dopo un po’, quando nessuno li riconobbe, Billy Paul si rilassò.
Padre e figlio camminarono a lungo insieme. Alla fine si avvicinarono ad un anziano uomo seduto su una panchina, curvato su un libro che sembrava una Bibbia. Le lacrime gocciolavano giù dalle guance del vecchio uomo come rugiada scintillante nel sole del mattino. Bill sentì la presenza dell’angelo. Un altro passo lo trasportò in un altro paese dove vide lo stesso vecchio che prendeva un fazzoletto da una giovane donna con un braccio avvizzito. Cinque bambini si stringevano alla gonna
31
della donna. La visione continuò, dando maggiori dettagli prima di scendere di nuovo sul sentiero del Lago di Zurigo.
“Ecco”, disse Bill a Billy Paul, “L’uomo che Dio mi ha mandato giù a vedere”.
“Non andrai a parlare con quell’uomo, vero papà?”
“No, lui verrà a parlare qui da me. Viene da molto lontano. Guarda e vedrai se non ha qualcosa per me, qualcosa che ha a che fare con il braccio di una donna”.
“Come lo sai”?
“Ho visto una visione. Ci siamo! Osserva il lago e cammina verso di lui”.
Bill guardò oltre l’azzurro delle acque. Il lago curvava, nascondendo la sua estremità dietro ad un’enorme montagna che s’innalzava dal bordo delle acque. Molti alberi e arbusti macchiettavano il fianco della montagna e parecchie cascate si riversavano su ripidi pendii. La scia di un motoscafo che passava fece fare un lento sciabordio alle onde contro la spiaggia.
Billy Paul disse: “Papà, quell’uomo ci sta seguendo”.
“Lo so. Quando gireremo la prossima curva, passeremo su una passerella, e lui ci sorpasserà proprio su quel ponte”.
Davanti a loro il percorso curvava intorno a un edificio circondato da un boschetto di alberi. Girata la curva, arrivarono su una passerella sopra un torrente che alimentava il lago. Quando furono a metà strada sul ponte, lo straniero li affiancò. “Fratello Branham” disse in un inglese fortemente accentato. Bill si girò verso di lui. L’uomo disse il suo nome e raccontò che veniva dalla Russia. Miracolosamente, diverse centinaia di russi erano riusciti a ottenere i visti per venire alle riunioni di Zurigo. Tirato fuori un fazzoletto bianco dalla sua cartella, il vecchio Russo lo consegnò a Bill. Egli raccontò che a casa vi era una madre che aveva il braccio così ferito che non guariva. Ora il suo braccio è avvizzito e inutile, il che le rende difficile prendersi cura dei suoi cinque bambini. Il vecchio voleva che Bill pregasse su questo fazzoletto e lo lacerasse in sei strisce. Egli credeva che, quando sarebbe tornato in Russia, Dio avrebbe usato queste sei strisce unte per guarire la madre storpia e benedire i cinque figli.
Bill pregò sopra il fazzoletto, lo tagliò in strisce e le riconsegnò. Poi chiese: “Come è venuto a sapere che ero in Svizzera”?
“L’abbiamo sentito attraverso la radio svizzera”.
“Ha mai sentito parlare prima dei miei meeting?”
“Sì. Lei una volta pregò per un ragazzo morto, in Finlandia e Dio lo ha portato di nuovo alla vita. Questa storia ebbe una vasta eco in Russia. Per anni volevo incontrarmi con voi, ma come potevo andare oltre la cortina di ferro? I comunisti non mi avrebbero mai consento di visitare l’America. Poi ho sentito che sareste venuto in Svizzera. Oggi è un miracolo”.
Bill pensò all’uomo sul bordo della piscina di Bethesda, e alla donna che toccò la veste di Gesù. Come quelle due persone molto tempo fa, questo anziano Russo si era accostato alle promesse di Dio con il giusto atteggiamento.