06 nov 2015

Capitolo 62 Svolta a sinistra al Lago Michigan 1952

ANCHE SE i sintomi svanirono il giorno che fu guarito, William Branham non potè andare
immediatamente a lavorare. La lotta contro il pericolo di morte con le amebe lo aveva lasciato emaciato
e debole. Ci vollero ancora più di quattro mesi prima che fosse abbastanza in forze da riprendere il suo
strenuo programma di campagne di guarigione, una dopo l’altra.
Nell’Aprile del 1952 Fred Bosworth lo chiamò con una proposta tentatrice. “Fratello Branham a
Baltimora ci stanno offrendo questo auditorium con l’aria condizionata, gratuitamente per tutto il mese
di luglio. L’edificio può contenere 10.000 persone sedute. Cinquecento ministri hanno firmato per
sponsorizzare gli incontri: Metodisti, Battisti, Pieno Vangelo e così via. Cinquecento di loro sono
disposti a collaborare. Incredibile”!
“Se Dio mi dice di andare lì, allora è lì dove voglio andare. Tuttavia, per ora non mi sento
guidato d’andare a Baltimora”.
Pochi giorni dopo Ern Baxter chiamò. “Ci sono persone in tutto il paese che vogliono che tu
venga. Così molte città ti ricercano: Hammond, Zion, Chicago, Battle Creek, Minneapolis, e San
Francisco. Potrei riempire facilmente il programma per il resto del 1952. Allora, che cosa pensi di
fare”?
“In questo momento non mi sento guidato”.
Baxter suggerì: “Allora andiamo a Chicago. Hanno una grande arena che ti aspetta”.
“Questo mi sembra buono”.
“Posso confermarla”?
Bill esitò. “No, meglio aspettare un po’”.
Quel pomeriggio Bill portò la moglie ad un planetario. Mentre egli guardava il cielo notturno
artificiale scorrere attraverso un soffitto a cupola, lo Spirito Santo gli diede un colpetto per attirare la
sua attenzione e gli disse: “Stai fuori da Chicago, per ora. Devia per Hammond e Sion”. Quando Bill
tornò a casa telefonò a Ern Baxter, chiedendogli di impostare dei meeting in Hammond, Indiana, e di
Zion, Illinois.
Baxter rispose: “Di questo ci occuperemo in luglio. Dove vuoi andare dopo”?
Bill disse di non avere altra meta al di fuori di Sion. Ern Baxter sospirò. “Fratello Branham,
dobbiamo avere date specifiche per garantire questi grandi auditorium. Che ne diresti di Battle Creek?”
“Penso che andrebbe bene. Ho due posti che sto valutando dopo Zion: Battle Creek, nel
Michigan e Minneapolis, Minnesota. Sono propenso per Battle Creek, perché sono stato a Minneapolis
prima. Ma non prendere impegni a lungo termine”.
Senza dir niente a Bill, Ern Baxter prontamente chiamò il suo contatto in Battle Creek e
impegnò Bill in una campagna che sarebbe iniziata il 16 agosto per 14 sere consecutive.
La mattina successiva di buon ora, Bill sognò di aver visto un’onda fangosa dirigendosi verso
una casa sulla spiaggia dove dormiva sua moglie. Disperatamente si affrettò in soccorso di Meda,
riuscendo a portarla fuori pochi attimi prima che l’onda gigantesca frantumasse la casa sulla spiaggia.
Bill si svegliò sudato. Si rilassò quando vide sua moglie dormire tranquillamente accanto a lui. Pensò:
“My, che sogno tremendo. Mi chiedo se significa qualcosa”.
Poi, improvvisamente, si trovò seduto in una barca che galleggiava su delle profonde acque blu.
Come il giorno e la notte sono simili ma differenti, così anche una visione è simile ma diversa da un
sogno. I sogni sono ombre della realtà, che arrivano a occhi chiusi nel profondo del sonno, lasciando
impressioni sfocate e vaghe che sono difficili da ricordare. Una visione viene a occhi ben aperti,
67
colpendo i sensi come la luce del sole, lasciando le immagini distinte nel cervello. Per quanto Bill
poteva dire, egli era davvero seduto in una barca su un lago così grande che la spiaggia sembrava una
linea sottile in un’offuscata distanza. Sentì un suono come di un piccolo motore che si stava
avvicinando Patt-Patt-Patt-Patt. Guardando indietro egli vide una forma ombrosa in movimento sotto la
superficie. Veniva lentamente verso la poppa della barca, ma prima che lo speronasse, girò a sinistra e
saettò via. Poi virò e ritornò a poppa della barca ancora una volta, girandosi all’ultimo momento e
sfrecciando alla sua sinistra. Bill si sporse sull’orlo della barca sperando di poter vedere che cosa era
quello strano oggetto. Invece, vide una strada sotto l’acqua che finiva a “T” sotto la sua barca – una
strada che andava a sinistra e l’altra a destra. Ora lui sentì l’angelo del Signore dire: “Questo sta per
dirti di girare a sinistra”.
Improvvisamente Bill era di nuovo nella sua camera da letto, seduto sul letto, completamente
sveglio. Si sentiva disorientato. Cosa era accaduto? Egli aveva sognato sua moglie, e poi – si era
riaddormentato e avuto un secondo sogno? Sembrava più vivido di un sogno; le immagini balenavano
con chiarezza, come se effettivamente vi fosse la vela sul lago. Ma se si trattava di una visione, che
cosa significava? Essa non sembrava avere senso. Meditò l’esperienza per un lungo periodo, cercando
di capire, ma alla fine vi rinunciò.
DOPO un’interruzione di sette mesi, il 13 luglio 1952, William Branham riprese il suo ministero
evangelico iniziando con un’ambiziosa campagna di guarigione per fede di otto giorni in Hammond,
Indiana. Pregare per gli ammalati in America era diverso da quello che era stato in Africa, dove il
vedere un miracolo poteva ispirare centinaia di persone nel credere a Cristo per la propria guarigione.
In Africa, il suo lavoro era più facile, perché l’angelo gli disse che se poteva portare la gente a credere
in lui, allora niente avrebbe potuto opporsi alla sua preghiera, nemmeno il cancro. Utilizzare il suo
dono era estenuante, come correre una maratona, ma almeno in Africa si sentiva come se corresse su un
terreno asciutto. Pregare per i malati in Hammond era come cercare di correre nell’acqua profonda fino
al ginocchio. La folla in generale sembrava fredda e chiusa verso il discernimento soprannaturale.
Anche se molte persone avevano abbastanza fede da essere guarite, Bill continuava a sentire lo
scetticismo fluire da parte del pubblico, come il limo da una palude stagnante. All’inizio della linea di
preghiera, venne avanti una donna che sembrava sana e forte. Bill disse: “A motivo che lei è la mia
prima paziente questa sera, voglio parlare con lei solo un attimo. Credo che siamo estranei, non è
vero”?
“Sì”.
“Lei ed io abbiamo uno spirito umano. Quando questa unzione viene su di me, anche quello è
uno Spirito. Quello è l’angelo del Signore, che è un messaggero inviato da Dio. Si tratta di una parte di
Dio, un attributo di Dio, Un dono di Dio mandato per benedirvi. Se ha uno spirito di incredulità, allora,
non vi può benedire. Se il suo spirito è ben disposto, allora, potrebbe dirvi qualcosa e benedirvi”.
“Ora, è consapevole che qualcosa sta accadendo. È la Sua presenza, l’angelo del Signore, che è
a pochi centimetri di distanza da me in questo momento. Sì, sorella mia, soffre di mal di testa.
Recentemente era seduta su una sedia mentre leggeva un libro, quando le venne uno di questi mal di
testa. Nella visione la vedo che si sfrega la testa. Oh, lei stava leggendo il mio libro. ( Si riferiva al
libro di William Branham, Un uomo mandato da Dio scritto da Gordon Lindsay nel 1950). Lei pensò:
Se vado alle riunioni affinché preghi per me, forse questi mal di testa cesseranno. Il suo mal di testa è
causato da disturbi femminili. So che le sono state dette altre cose, ma quello è sbagliato. Il medico ha
commesso un errore. In modo che conosca che sono profeta di Dio, le dirò qualcos’altro: Lei appartiene
alla chiesa chiamata Christian Science ( chiesa del Cristo scientista). L’ho vista in una sala di lettura
Christian Science. È giusto? Se lo è, alzi la mano”.
Mentre alzò la mano, Bill vide un lampo di luce intorno a lei. Chinò il capo e pregò, poi aprì gli
occhi e alzò la testa in tempo per vedere la luce dell’angelo correre via da lui e dirigersi verso il
68
pubblico.
“Mi scusi, sta accadendo qualcosa. Sto osservando una visione di qualcuno che tiene la testa
allo stesso modo, ma si tratta di una donna di colore”. Bill la indicava e parlava, anche se la visione
scorreva davanti ai suoi occhi aperti. “È quella donna con la blusa gialla seduta proprio là. Non ha mal
di testa? Se questo è giusto, si alzi in piedi. Crede nel Figlio di Dio, Gesù Cristo? Nel Nome del
Signore Gesù Cristo, chiedo la benedizione di Dio su di voi, che quei mal di testa vi lascino e non
tornino più di nuovo”.
Girandosi verso il pubblico, Bill disse “Tutte le persone incredule qui dentro dovrebbero
vergognarsi”.
Gli scettici comunque continuarono ad essere increduli. Più tardi Bill apprese che un altro
evangelista aveva recentemente predicato a Hammond e la versione della guarigione Divina di
quest’uomo aveva inasprito le persone a quell’idea. Molti tra la folla sospettavano che il discernimento
non era altro che un trucco collegato con le carte di preghiera. Martedì sera Billy Paul distribuì 100
carte di preghiera. Ma quando lo Spirito discese, esortò Bill a ignorare queste carte e chiedere invece
alle persone ammalate senza carte di preghiera di alzare le loro mani. Individuò alcune righe di persone
senza carta di preghiera e chiese a queste persone di formare una linea di preghiera alla sua destra.
Per prima, nella linea venne una donna anziana che salì a fatica gli scalini della piattaforma. Bill
disse: “Non ha una carta di preghiera. È semplicemente entrata qui questa sera e si è seduta ed è rimasta
sorpresa perché l’ho chiamata. Io sono solo suo fratello. Ho detto 'fratello' perché lei è cristiana. Lo so
perché sento l’accoglienza del suo spirito. Parlo a lei come fece il nostro Maestro con la donna presso il
pozzo, quando le disse: ‘Dammi da bere’ Egli ha voluto avviare una conversazione con lei per
contattare il suo spirito. Quando contatto il suo spirito, la visione entra Quindi posso dire solo ciò che
vedo. Ma se io sono in grado di sapere che cosa c’è che non va con lei, crederà che sono il Suo
profeta”?
“Vedo che è molto agitata ultimamente. Qualcosa è accaduto che vi ha dato una grande scossa.
Lei ha alcune cose che non vanno. È anemica, ha disturbi femminili e siete da tanto tempo molto
nervosa. Ma ciò che veramente temete è il cancro. Avete paura di perdere la vita… esso sta per
prendere la vostra vita se Dio non le fa misericordia. Se questo è giusto, alzi la mano”.
Lei sollevò la mano. Bill affrontò di nuovo gli scettici. “Per voi, che pensate che sono un
impostore, che pensate che è telepatia mentale, che leggo queste cose dalle carte di preghiera, non vi
vergognate di voi stessi? Dio si occuperà di voi per questo. Dio sia misericordioso della vostra anima
peccatrice. Poi si girò verso la donna, chinò il capo e pregò per la sua guarigione nel nome di Gesù
Cristo. “Ora, sorella mia, vai a casa e dimentica tutto riguardo al cancro, guarirai”.
Da questo momento in poi, lo scetticismo tra il pubblico evaporò nella calda notte di luglio. Per
il resto della settimana lo Spirito di Dio si mosse liberamente in Hammond. Bill fu talmente
impressionato per l’aumento della fede tra il pubblico che nel corso di un servizio provò un
esperimento per vedere per quante persone avrebbe potuto pregare in una sola sera. Sperava di poter
pregare per un centinaio o più e che la loro fede fosse sufficientemente elevata tanto che non lo
avrebbero spinto nelle visioni. Tuttavia, vennero comunque abbastanza visioni e dopo che 78 persone
passarono per la linea di preghiera, Bill crollò esaurito.
La mattina seguente si sentì abbastanza forte da continuare la campagna, ma sapeva bene che
non doveva provare a rifarlo molto spesso, perché il suo corpo non poteva reggere lo sforzo. Le visioni
apparivano spontanee. Egli non poteva né farle apparire e neppure tenerle lontane. Quando una fede
sufficiente influenzava il suo dono, il discernimento fluiva. Il suo corpo poteva sopportarlo per circa
mezz’ora ogni sera, non di più. Troppo tempo trascorso nell’altra dimensione avrebbe potuto ucciderlo,
proprio come l’aveva quasi fatto nel 1948. Nondimeno, era contento di aver provato il suo esperimento
la sera scorsa. Ora egli sapeva che doveva continuare ad usare le carte di preghiera per limitare il
numero di persone per le quali pregava durante ogni servizio. Se il pubblico non poteva credere dopo
69
aver visto il discernimento soprannaturale, nella linea di preghiera, allora non vi era nulla più che Bill
(o Dio, per quella questione) poteva fare per loro.
In agosto William Branham iniziò la sua campagna in Battle Creek, Michigan, una piccola città di
40.000 persone sulla riva orientale del Lago Michigan. Dopo un paio di riunioni, si sentì perplesso. Il
dono di Dio operava perfettamente, ma proprio come in Hammond, i cristiani in Battle Creek non
sembravano afferrare il suo significato, per cui la loro fede rimaneva bassa. Ma a differenza di
Hammond, qui in Battle Creek Bill non poteva mettere il dito sul problema. Forse era solo rovinato
dall’entusiasmo che aveva visto in Sud Africa. Disse ad Ern Baxter: “C’è qualcosa di sbagliato. Non so
di cosa si tratta, ma voglio scoprirlo. Domani pomeriggio andrò nei boschi a pregare su ciò fino a che
lo scoprirò”.
La mattina seguente si recò in un posto appartato vicino ad un lago, dove potè pregare
indisturbato. Inginocchiato tra viti selvatiche sotto un’imponente quercia, subito si perse nella
preghiera. Improvvisamente si trovò sul lago in un piccolo motoscafo. Il suo motore partì, Patt-Patt-
Patt, dirigendosi a nord parallelamente alla riva orientale. Poi la barca si girò a sinistra verso la sponda
occidentale del lago. L’angelo del Signore apparve accanto a lui e disse: “Chiudi i tuoi meeting in
Battle Creek e devia a Minneapolis immediatamente” L’angelo sparì e un momento più tardi Bill era di
nuovo a terra, in ginocchio sotto l’ombreggiante quercia.
Ora Bill comprese la visione che aveva visto a casa nel mese di aprile. Allora aveva pregato se
egli avrebbe dovuto visitare Battle Creek, Michigan, o Minneapolis, Minnesota. Le acque azzurre della
sua prima visione rappresentavano il Lago Michigan. Se lui avesse tenuto in mano una mappa della
zona, Battle Creek sarebbe a destra del Lago Michigan; Minneapolis sarebbe a sinistra. Ogni volta, Dio
voleva che svoltasse a sinistra, ma per qualche ragione non aveva capito. Ora egli era in Battle Creek,
in contrasto con la volontà del Signore. Peggio di tutto, il suo manager aveva organizzato una
campagna di due settimane e mancavano ancora otto giorni per terminarla. Togliersi da questo impegno
sarebbe stato doloroso.
Non appena Bill ritornò all’hotel, disse al suo manager ciò che doveva fare. Ern Baxter
all’inizio pensò che stesse scherzando. Quando alla fine comprese che Bill era serio, Baxter convocò
una conferenza con il reverendo Floyd, il locale ministro che coordinava la campagna di Battle Creek.
Bill spiegò la sua visione e quello che egli doveva fare.
Comprensibilmente il reverendo Floyd fu turbato. “Fratello Branham, credo che Dio abbia
voluto stabilire questi meeting in Battle Creek”.
“Io non la sto contestando. Non so perché non ho saputo riconoscere la visione nel mese di
aprile, quando ero ancora a casa, ma ora che lo so devo obbedire a ciò che Dio mi chiede di fare”.
“Fratello Branham”, disse Ern Baxter, “Abbiamo quattordici chiese associate in questa
campagna. Dobbiamo considerare tutti i ministri che stanno collaborando qui”.
“Questo è giusto, dobbiamo considerare”– Bill si fermò. Egli sentì l’angelo del Signore vicino.
Improvvisamente comprese che questo era un banco di prova. Dio gli aveva consentito di essere
confuso circa la visione, così lui sarebbe finito in questa situazione che era simile a quello che aveva
vissuto in Sud Africa: I ministri volevano considerazione e il suo manager era solidale con il gruppo
ministeriale. Dio, però, gli aveva detto di fare qualcos’altro. “Fratelli”, disse, “Io vi amo. Ma lo Spirito
Santo mi dice di andare lassù dall’altra parte del lago, e io vado. Non voglio fare lo stesso errore che ho
fatto in Sud Africa, aspettando finché non succede qualcosa. Devo essere obbediente a Dio”.
“Fratello Branham”, scattò un ministro avvilito al tavolo, “Pretendete di essere un
fondamentalista. Dove si trova qualcosa di simile nelle Scritture”?
“C’è” rispose Bill con calma. “Filippo stava avendo un risveglio in Samaria e lo Spirito Santo lo
chiamò lontano da lì e lo mandò nel deserto da un uomo. Quell’uomo portò il Vangelo in Etiopia”.
Il reverendo Floyd accigliato disse “Non capisco il motivo per cui Dio ci avrebbe permesso di
70
organizzare questi incontri, e poi mandarti via dopo che sei venuto qua”.
“Fratello Floyd, ciò che ha bisogno Battle Creek è di un buon revival dello Spirito Santo in
vecchio stile, non di una campagna di guarigione. Un risveglio porterebbe la gente a ritornare su una
linea spirituale. Dato che le riunioni sono già deliberate, perché non mettete un promotore di risveglio
al mio posto”.
Floyd scrollò le spalle. “Beh, i cristiani possono capire, ma non so tutti gli altri”.
La sala rimase tranquilla per un attimo. Entro breve Bill vide quella luce soprannaturale,
sfolgorante sopra la testa di Floyd. Egli disse: “Fratello Floyd, proprio ora stai pensando al momento in
cui il profeta Isaia si avvicinò al re Ezechia e gli disse che Dio aveva ascoltato la sua preghiera”.
Floyd alzò le sopracciglia. “Fratello Branham, è vero”. “La conferma”, disse Bill. “Lo Spirito
Santo è qui per dimostrare che è la cosa giusta da fare”.
“Ma come puoi sapere che cosa pensavo”?
“Ricorda la Bibbia dice che Gesù percepiva i loro pensieri. È lo stesso Santo Spirito”.
A malavoglia, i ministri convennero di prendere un revivalista a predicare per il resto della
campagna. Per quanto difficile fosse stato deludere i suoi sponsor, Bill si sentiva bene perché stava
obbedendo al suo Signore. Il Sud Africa era stata una lezione che non avrebbe mai dimenticato.
Quella sera, Bill, dopo aver spiegato al pubblico di Battle Creek perché stava lasciando la
campagna anticipatamente, disse: “Forse non comprenderete, ma vi amo con amore cristiano immortale
e Dio sa che è la verità. Se sapessi che è la Sua Divina volontà, sarei rimasto qui, in questa città, per le
prossime sei settimane fino a quando un revival avrebbe coperto l’intera città. Lo vorrei, ma devo
essere flessibile nelle Sue mani e fare esattamente ciò che Egli mi dice di fare”.